Cashback di Natale dall’8 dicembre: cos’è e come funziona?

Cashback di Natale

Nella guida di oggi scopriremo insieme cos’è il cashback di Natale, come funziona e quali sono le opportunità di risparmio legate a questa misura lanciata dallo Stato.

Il cashback di dicembre altro non è che uno strumento di rimborso, che permette di ottenere una restituzione in percentuale delle somme spese per gli acquisti effettuati durante questo mese.

Ci sono ovviamente delle regole da seguire e delle soglie da rispettare, ma non si tratta di nulla di troppo complesso.

Prima di approfondirle, devi sapere che questo cashback viene regolamentato dal Decreto 24 novembre 2020 n.156, pubblicato sulle pagine della Gazzetta Ufficiale il 28 di novembre. Inoltre, la data di partenza è stata decisa per l’8 di dicembre (lo scorso anno, invece, si era partiti dal 1 del mese).

Cos’è e come funziona il cashback di Natale

Il cashback prevede una restituzione pari al 10% di quanto speso dagli utenti per gli acquisti dicembrini. Bisogna però restare entro una soglia massima equivalente a 1.500 euro, superata la quale non è più possibile usufruire di questa facilitazione statale. Per fare un esempio concreto, se a dicembre hai speso 1.000 euro in acquisti e regali, aderendo all’iniziativa ti verranno restituiti 100 euro (il 10%, appunto). Il primo paletto da rispettare è il seguente: i prodotti devono essere stati comprati tramite pagamento elettronico (cashless).

In secondo luogo, possono aderire soltanto i consumatori dotati di SPID, che andrà dunque richiesto nel caso tu ne sia ancora sprovvisto. Inoltre, ogni acquisto rimborsabile nella misura del 10% dovrà essere stato effettuato usando l’app per smartphone IO. Ti ricordo che l’unica maniera per poter sfruttare questa app è attraverso il codice SPID, che è obbligatorio per il cashback di Natale. L’unica alternativa consentita è la carta di identità elettronica, nota anche come CIE.

Questi dati servono nello specifico per poter fare login all’interno dei servizi proposti dall’applicazione IO.

Concludendo questa sezione sui paletti da rispettare, ci sono altri requisiti fondamentali da specificare. Per prima cosa, il limite minimo consentito di acquisti tramite app IO è pari a 10, e ogni pagamento elettronico deve avvenire utilizzando un sistema tracciabile. Si fa ad esempio riferimento alla carta di credito e le classiche app cashless.

Inoltre – ed è importantissimo specificarlo – ai fini del bonus non valgono gli acquisti effettuati presso gli e-commerce.

Di conseguenza, il cashback di dicembre è valido soltanto per i prodotti comprati recandosi direttamente in negozio.

Come utilizzare l’app IO?

Per prima cosa, dopo aver scaricato e installato l’app, bisogna accedere al proprio account autenticandosi tramite l’inserimento di alcuni dati.

Come anticipato più volte, in questa sede bisogna specificare lo SPID inserendo username e password, e in seguito autorizzando l’app all’accesso ai propri dati sul telefono.

La seconda operazione da compiere è la scelta di un codice univoco composto da 6 cifre, sostituibile in caso dalla propria impronta digitale. Se in alternativa allo SPID decidi di usare la carta di identità elettronica (CIE), dovrai utilizzare il codice PIN per l’accesso al servizio, e scansionare la tua carta d’identità utilizzando la fotocamera del telefono.

Fatto questo sei quasi pronto per acquistare, dato che devi ancora completare alcuni step importanti. Il prossimo passaggio è la registrazione dell’IBAN sul quale desideri ricevere il cashback del 10% sui tuoi acquisti di dicembre. Poi devi inserire in lista anche le carte di credito che userai per pagare i prodotti, e il tuo codice fiscale.

In questo modo permetterai all’app IO di tracciare con certezza matematica ogni tuo movimento, così da poter ottenere in seguito il rimborso. Sappi inoltre che la registrazione delle carte sarà immediata, mentre l’IBAN verrà registrato soltanto l’8 dicembre, ovvero il giorno di partenza del bonus.

A quel punto, dall’8 dicembre in poi, potrai utilizzare le carte e i metodi di pagamento inseriti nell’app, quando ti recherai in un qualsiasi punto vendita per fare i tuoi acquisti. Per quanto riguarda il rimborso, questo verrà caricato sull’IBAN da te specificato entro il 28 febbraio del 2021.

Considera anche che il cashback per ogni singola operazione effettuata non potrà superare i 15 euro, ed è importante saperlo.

Conclusioni

Prima di concludere questa piccola guida sul cashback di Natale, ci tengo a sottolineare che si tratta di una vera e propria fase sperimentale. Vuol dire che, con l’anno nuovo, una volta entrato a pieno regime, il cashback prevedrà il caricamento del rimborso ogni sei mesi, ma con un numero minimo di operazioni corrispondente a 50. Per il resto, i requisiti per accedere al cashback stabile dal 1 gennaio 2021 sono uguali, ma ti consiglio di tenerti aggiornato seguendo tutte le disposizioni ufficiali sul sito web cashlessitalia.it.

Canale Telegram @Offerte

Il primo canale creato in Italia dedicato alle offerte e coupon, con oltre 66.000 iscritti.

Unisciti a Telegram
Michele
Mi hanno sempre chiesto... me lo trovi a meno su internet? Bene ci ho creato un blog! Seguimi anche sul canale Youtube e Instagram!